Trib. Ravenna, 22 luglio 2021, Est. Farolfi

SOVRAINDEBITAMENTO – Esdebitazione del debitore incapiente – Presupposto oggettivo - Necessità di riscontro dell’assenza di utilità da offrire ai creditori.

Visualizza il provvedimento
Per l’applicazione dell’istituto dell’esdebitazione del debitore incapiente va riscontrata l’assenza in capo al soggetto sovraindebitato di qualsiasi utilità da offrire all’attualità, o secondo previsione attendibile, ai propri creditori. È questo presupposto oggettivo negativo che segna lo spartiacque rispetto alla procedura di liquidazione del patrimonio, ritenuta percorribile anche in presenza di soli flussi finanziari.
Riproduzione riservata

art. 14 ter L. n. 3/2012
art. 14 quaterdecies L. n. 3/2012