Trib. Tivoli, 28 maggio 2021, Pres. Coccoli, Est. Multari

FALLIMENTO – Accertamento del passivo – Credito del professionista per l’attestazione ex art. 161, comma 3, L. fall. – Pattuizione anticipata del compenso – Scrittura priva di data certa ex art. 2704 c.c. – Opponibilità al curatore fallimentare – Insussistenza.

Visualizza il provvedimento
Se è vero che l’allegazione alla proposta di concordato preventivo della relazione di attestazione ex art. 161 L. fall. colloca necessariamente il contratto con il professionista attestatore in un momento precedente l’apertura del fallimento, il quantum del compenso eventualmente pattuito in via preventiva non è opponibile al curatore ove la pattuizione non risulti da scrittura privata avente data certa ex art. 2704 c.c. anteriore alla dichiarazione di fallimento, non rilevando a tal fine la data di emissione della fattura, stante la non applicabilità dell’art. 2709 c.c. nei confronti del curatore.
Riproduzione riservata

art. 2704 c.c.
art. 2709 c.c.