Loading…

Trib. Siracusa, 26 maggio 2022, Pres. Milone, Est. Rusconi

FALLIMENTO – Attivo – Liquidazione – Vendita – Quota di società a responsabilità – Clausola statutaria di prelazione – Operatività in caso di aggiudicazione a terzi – Esclusione.

Visualizza il provvedimento
La disposizione di cui all’art. 2471, comma 3, c.c., relativa alla vendita forzata di quota non liberamente trasferibile di società a responsabilità limitata, si applica anche quando la non libera trasferibilità della quota derivi dall'esistenza di una clausola statutaria di prelazione; ne consegue che, in caso di vendita di quota di società a responsabilità ai sensi dell’art. 106 L. fall., il quale stabilisce che trovi applicazione il citato art. 2471 c.c., la clausola statutaria di prelazione non opera e la vendita si perfeziona in capo all’aggiudicatario se, entro dieci giorni dall’aggiudicazione, la società non presenti un altro acquirente che offra lo stesso prezzo dell’aggiudicatario.
Riproduzione riservata

art. 106 L. fall.
art. 2471, comma 3, c.c.