Loading…

Trib. Roma, 16 febbraio 2022, Pres. Cardinali, Est. Tedeschi

LIQUIDAZIONE DELL’ATTIVO – Aggiudicazione – Sospensione della vendita da parte del curatore in presenza offerta migliorativa – Reclamo ex art. 36 L. fall. per contrasto con il regolamento della vendita predisposto dal professionista incaricato – Infondatezza – Possibilità di censurare unicamente modalità di liquidazione difformi dal programma – Sussistenza.

Visualizza il provvedimento
Il reclamo presentato nei confronti della decisione del curatore fallimentare di sospendere la vendita ex art. 107, comma 4, L. fall., non può essere fondato su di una ritenuta violazione del regolamento di vendita redatto dal professionista incaricato dell’esecuzione delle vendite immobiliari ma solo sulla difformità delle modalità della liquidazione rispetto a quelle previste nel programma di liquidazione laddove nello stesso si sia optato per una vendita deformalizzata (nella fattispecie il disciplinare prevedeva che, in caso di unico offerente, non si procedesse a nuova gara in presenza di offerte migliorative mentre il curatore aveva sospeso la vendita una volta pervenuta una nuova offerta).
Riproduzione riservata

art. 36 L. fall.
art. 107, comma 4, L. fall.