Trib. Mantova, 23 marzo 2021, Pres. Est. Gibelli

CONTRATTI PENDENTI – Immobili siti in uno Stato membro diverso da quello in cui si apre la procedura di insolvenza – Presupposti per la sospensione o lo scioglimento.

Scarica PDF

Visualizza il provvedimento
In ipotesi di richiesta di sospensione o scioglimento di contratti aventi ad oggetto il godimento di beni immobili siti in altro paese dell’Unione Europea trova applicazione l’art. 11 del Regolamento UE n. 848/2015 sicché il Tribunale è chiamato previamente  a verificare: a)  che non siano state aperte procedure d’insolvenza nello Stato membro in cui è collocato l’immobile b) che il diritto dello Stato membro applicabile al negozio prescriva che il contratto può essere risolto o modificato solo mediante l’approvazione del giudice che apre la procedura d’insolvenza.
Riproduzione riservata

art. 196 bis L. fall. 
art.11 Regolamento UE n. 848/2015