Loading…

Cass., Sez. 2, 16 maggio 2022, n. 15547, Pres. Manna, Est. Cosentino

FALLIMENTO - Art. 119 L. fall. - Testo antecedente al D.Lgs. n. 5/2006 - Esito sentenza Corte Cost. n. 279/2010 - Decreto di chiusura del fallimento - Annotazione nel registro delle imprese - Idoneità alla decorrenza dei termini per il reclamo nei confronti dei creditori ammessi al passivo - Esclusione.

Visualizza il provvedimento
Ai sensi dell'articolo 119 L. fall., nel testo precedente le modifiche apportate dal D.Lgs. n. 5/2006, quale risultante all'esito della sentenza della Corte Cost. n. 279/2010, l'annotazione nel Registro delle Imprese del decreto di chiusura del fallimento non è idonea a far decorrere il termine di quindici giorni per il reclamo avverso tale decreto, nei confronti dei creditori ammessi al passivo fallimentare. 

Massima Ufficiale
Riproduzione riservata

art. 119, comma 2, L. fall.
art. 2193 c.c.