Loading…

Cass., Sez. 1, 26 agosto 2021, n. 23486, Pres. Cristiano, Est. Ferro

FALLIMENTO – Vendita coattiva immobiliare effettuata dal Giudice delegato al fallimento – Offerta ribassata per non oltre un quarto – Validità – Presupposti.

Visualizza il provvedimento
In caso di vendita coattiva immobiliare effettuata direttamente dal giudice delegato al fallimento è valida anche l'offerta ribassata per non oltre un quarto rispetto al prezzo fissato nella relativa ordinanza, potendo allora il predetto giudice, in caso di unicità di offerta, aggiudicare il bene a tale offerente, ove sussistano i presupposti di cui all'art. 572, comma 3, c.p.c. novellato, applicabile ratione temporis, in particolare dando conto che non ricorre seria possibilità di conseguire un prezzo superiore per effetto di una nuova vendita, secondo i limiti di compatibilità dell'istituto, che costituisce un elemento normativo integrante il provvedimento. 
 
Massima Ufficiale
Riproduzione riservata

art. 107 L. fall.
art. 572 c.p.c.